RISARCIMENTO TELEFONIA FISSA E MOBILE TIM(TELECOM) PER MODIFICA CONTRATTUALE UNILATERALE. 

Con la   Sentenza n.1529 /2020 i Giudici del Consiglio di Stato hanno ritenuto legittimo il regolamento introdotto  dall’Autorità del Garante delle Comunicazioni che prevede per  i gestori telefonici la possibilità di modificare le condizioni economiche o contrattuali solo  a mezzo di  comunicazione inviata  agli utenti interessati, con adeguato preavviso non inferiore a trenta giorni e contenente le modifiche introdotte e soprattutto  l’indicazione  dei motivi che le giustificano, la data di entrata in vigore delle stesse e l’informativa completa sul diritto di recesso dal contratto senza penali.
 In conseguenza di tale pronuncia e del regolamento introdotto   l’operatore di telefonia, nell’esercizio del diritto potestativo di modifica del contratto (ius variandi), non può più limitarsi ad inviare un sms o una lettera nella quale comunica, sic et sempliciter, all’utente  le modifiche  (nuovo prezzo, servizi, minuti etc), ma  è costretto, a pena di illegittimità, ad  indicare le ragioni oggettive sopravvenute che  hanno determinato tale modifica.
L’utente telefonico, in assenza di tali presupposti e in presenza di una illegittimità  modifica contrattuale, può quindi opporsi  e richiedere alla compagnia telefonica non solo  il ripristino delle  condizioni pattuite inizialmente ma anche il risarcimento delle somme ingiustamente  pagate oltre chiaramente agli indennizzi previsti dalle delibere AGCOM e dalla carta servizi.

Va precisato che con   il decreto legislativo n. 206 del 2005 (Codice del Consumo) all’art.33, il legislatore  aveva già previsto tale fattispecie e aveva inteso tutelare  il contraente debole, limitando il potere potestativo della parte contrattualmente dominante,  prevedendo due clausole  di tutela per modifiche contrattuali unilaterali, ma ciò  nonostante, gli operatori di telefonia  hanno per anni abusato   della propria posizione dominante, ritenendo tale articolo non applicabili ai contratti di telefonia e  modificando senza alcun giustificato motivo le iniziali offerte proposte  aumentando anche notevolmente i prezzi degli abbonamenti inizialmente sottoscritti.

Lo Studio Legale Monetti & Associati, con  il proprio team di avvocati esperti nel settore,  offre una assistenza legale qualificata, a tutti  gli utenti telefonici   che hanno subito  modifiche contrattuali illegittime e hanno per tale motivo diritto ad ottenere la restituzione delle  somme ingiustamente pagate, delle  penali, degli indennizzi previsti dai regolamenti amministrativi e dalle carte servizi  oltre al ripristino delle condizioni contrattuali inizialmente sottoscritte.
Per contattarci entra nel nostro sito www.monettieassociati.it e invia un email all’indirizzo info@monettieassociati.it
e ti forniremo una assistenza legale rapida e qualificata  oppure invia un messaggio sulla nostra chat  di Facebook   per avere un contatto immediato.
avv. Marco Monetti  Founder and managing partner dello Studio Legale Monetti&Associati