RIMBORSO BOLLETTE ACQUA

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 17959 del 2021, ha statuito l’illegittimità delle somme fatte pagare dai GESTORI IDRICI agli utenti finali, dal settembre 2014,  sulle bollette dell’acqua alla voce PARTITE PREGRESSE. Ma cosa sono le partite pregresse e come individuare sulle bollette pagate queste voci indebitamente addebitate? Le partite pregresse sono dei conguagli tariffari che i gestori idrici, autorizzati dalle autorità competenti con la delibera 643/2013, hanno ritenuto loro spettanti per gli investimenti realizzati sulle reti idriche. I GESTORI IDRICI hanno, quindi, ritenuto, di poter richiedere retroattivamente i costi di tali investimenti, spalmandoli sulle bollette dell’acqua dal settembre 2014 al 2022, secondo dei calcoli incomprensibili ed in evidente danno degli utenti finali. Tali costi sono individuabili in bolletta consultando gli estremi della fattura, dove per l’appunto compaiono le voci PARTITE PREGRESSE.Tale importante pronuncia apre la strada al rimborso di tutte quelle somme pagate sulla bolletta dell’acqua,  dal settembre 2014 ad oggi, a titolo di PARTITE PREGRESSE. Per poter agire e richiedere la RESTITUZIONE dell’INDEBITO è sufficiente conservare le ricevute di pagamento trimestrali pagate dal settembre 2014 ad oggi. Il nostro STUDIO LEGALE MONETTI & ASSOCIATI, promuove in tutta Italia, azioni contro le SOCIETA’ IDRICHE che hanno illegittimamente addebitato ai consumatori finali costi a titolo di PARTITE PREGRESSE.Per contattarci entra nel nostro sito www.monettieassociati.it e invia un r-mail all’indirizzo info@monettieassociati.it oppure invia un messaggio nella nostra chat di Facebook e ti contatteremo immediatamente.

                                                                                                                                      AVV. MARCO MONETTI FOUNDER AND MANAGING PARTNER STUDIO LEGALE MONETTI & ASSOCIATI

Lascia un commento