RESPONSABILITÀ MEDICA: PROFILI DI RISARCIBILITÀ

In generale per responsabilità medica deve intendersi come quell’insieme di azioni che determinano un danno alla salute psico-fisica del paziente, e riconducibile alla colpa del singolo medico, alla mancanza di un valido consenso informato o alla carenza strumentale della struttura sanitaria.

La c.d. riforma Gelli, introdotta dalla legge n. 24 dell’8 marzo 2017, ha impattato in maniera rilevante sulla tematica della responsabilità medica, limitando la responsabilità penale del medico che può essere punito solo in caso di colpa grave e scindendo  su un “doppio binario” la responsabilità civile, che è divenuta di natura contrattuale (art.1218. c.c.) per la struttura sanitaria e di natura extracontrattuale (art.2043 c.c.) per il medico. Da ciò è derivato , oltre che una differente “impostazione” dell’azione civile anche una differente prescrizione del diritto al risarcimento  a seconda che si agisca contro il medico ( 5  anni) o la struttura sanitaria (10 anni) .

Di rilevante , in tale riforma , va sottolineato che è stato introdotto l’obbligatorietà  per le strutture sanitarie di stipulare una specifica polizza assicurativa (con la previsione di un fondo a garanzia in caso di non ottemperanza di tale obbligo)  e quello per i pazienti vittime di “malasanità” di esperire il tentativo di conciliazione ex art. 696 bis c.p.c. .

In merito alla  giurisprudenza, va ricordato che esiste un orientamento  unanime nel riconoscere la responsabilità contrattuale della struttura per il danno provocato dal medico, sia che essa sia determinata da errore dell’équipe o del singolo operatore sanitario, sia che il danno derivi da infezioni contratte dal paziente nel corso della sua degenza.  Molteplici, poi, sono i casi che riguardano la responsabilità diretta della struttura per infezioni contratte durante la degenza.

Analoga responsabilità è stata riconosciuta  ai sanitari in ipotesi di mancata osservanza dell’obbligo di diligenza, o per difformità quantitative o qualitative dei beni strumentali utilizzati o oggetto della prestazione medica.

Per tutte le persone i che ritengono di essere stati vittima di un episodio di errore sanitario, e che dunque hanno avuto  un danno alla propria salute psico-fisica, lo Studio Legale Monetti & Associati (www.monettieassociati.it), da sempre in prima fila nella tutela del diritto alla salute, offre consulenza gratuita  ed eventualmente con l’equipe dei propri avvocati e consulenti associati una  assistenza, sia stragiudiziale che giudiziale, per poter domandare e ottenere il risarcimento del pregiudizio subito in tema di responsabilità medica.

Per contattarci invia un email all’indirizzo info@monettieassociati.it oppure entra nel nostro sito  www.monettieassociati.it clicca su ******  e dopo esserti registrato invia la tua richiesta.

 

Avv. M. C. Lamberti Amoriello responsabile area civile dello Studio Legale Monetti & Associati