NULLITA’ MULTE AUTOVELOX

La Suprema Corte ha statuito con più sentenze la nullità delle multe autovelox, restringendo sempre più le possibilità per  Enti e Pubbliche Amministrazioni di vedere rimpinguare il proprio bilancio in danno degli automobilisti. Per cui con la sentenza n.8635/2020 ha annullato una multa per eccesso di velocità il cui accertamento era avvenuto tramite un autovelox fisso su strada urbana ritenuta di ” scorrimento”; con le ordinanze 11776 /2020 e 11869/2020 ha, invece, ribadito che non solo non  è sufficiente che  il verbale con il quale viene contestato l’accertamento attesti come lo strumento sia debitamente omologato e revisionato, in quanto l’annotazione degli agenti non è coperta da fede privilegiata, ma che l’Ente che effettua la rilevazione  debba  dimostrare il perdurante funzionamento dell’apparecchiatura. Occorre, pertanto, che l’Ente produca in giudizio i documenti comprovanti la verifica periodica alla quale è stata sottoposta l’apparecchiatura.
Ulteriori motivi di annullamento della multa autovelox, così come statuiti da precedenti orientamenti, sono  determinati  dalla presenza  del cartello stradale di avviso (cosiddetta ”presegnalazione del controllo elettronico della velocità”) che deve essere posto a non più di 4 chilometri dall’apparecchio e  in modo visibile (non deve essere artificialmente e maliziosamente nascosto)  in modo da trarre in inganno i conducenti e dalla completezza del  verbale che  deve  indicare tutti gli elementi di fatto che hanno generato la contestazione.
Il nostro Studio Legale Internazionale Monetti &Associati, con il proprio  team di avvocati e consulenti, offre assistenza legale a tutti coloro che hanno avuto la notifica di pagamento di una multa  autovelox al fine  di proporre una opposizione qualificata alla contestazione elevata che determini l’annullamento del verbale.
Per contattarci entra nel nostro sito www.monettieassociati.it e invia un email all’indirizzo info@monettieassociati.it e ti daremo una veloce risposta su fattibilità e costi oppure invia messaggio sulla nostra chat  di Facebook   per avere un contatto immediato.

4 Comments

    • purtroppo non vediamo la foto, ma in linea di massima devo risponderle di si anche se poi non è detto che le multe siano legittime

  1. Salve,
    In novembre 2019 sono stato sanzionato da una pattuglia di polizia locale ai sensi dell’articolo 158 comma 5 perché , percheggiavo in un’area di intersezione a meno di 5 metri dal prolungamento del bordo della carreggiata….
    C’è un solo problema che in quella zona non esiste una intersezione….
    In primis la strada è una ZTL, l’unica strada che divide la carreggiata è accessibile solo ai pedoni, (area pedonale) nel verbale pervenuto successivamente per la notifica, addirittura mancava il civico per stabilire l’esatta posizione dell’auto, considerato che quella via è molto lunga….
    Ho già presentato ricorso al prefetto, non solo ho fatto anche inoltrato un esposto alla Procura della Repubblica.
    Volevo solo sapere se codesto studio può assistermi nel proseguo delle indagini…
    In caso positivo gradirebbe conoscere la somma da erogare a codesto studio legale .per le spese legali …..

Lascia un commento