CANCELLAZIONE CENTRALI RISCHI CATTIVO PAGATORE

CANCELLAZIONE CENTRALI RISCHI CATTIVO PAGATORE
Come la maggior parte delle persone hanno imparato a conoscere quando si richiede un prestito a una banca o a una società finanziaria si viene automaticamente segnalati nella CRIF (Centrale Rischi d’Intermediazione Finanziaria) che è la società privata che gestisce il SIC (Sistema d’Informazioni Creditizie), noto anche col nome Eurisc e nella Centrale Rischi della Banca d’Italia che al contrario della prima è pubblica.Le segnalazioni nelle Centrali Rischi possono essere positive o negative (rifiuti, ritardi e sofferenze) e quelle evidentemente che preoccupano e incidono nella vita quotidiana di ciascuna persona sono le seconde perché in pratica impediscono di accedere nuovamente ad un finanziamento e spesso determinano che situazioni di difficoltà momentanee diventino croniche.Non tutti sanno però che le segnalazioni operate dalle banche non sempre sono legittime e per tale motivo è possibile in alcuni casi richiederne la cancellazione e in caso di diniego rivolgersi all’autorità giudiziaria per tutelare i propri diritti. Prima di soffermarci brevemente sui motivi per i quali alcune segnalazioni sono illegittime è necessario specificare gli obblighi che sussistono in capo alla banca prima di iscrivere il debitore nella Centrale Rischi della Banca D’Italia e in quella Eurisc (CRIF, CTC, EXPERIAN). L’ente creditizio può procedere a segnalare in Centrale Rischi della Banca D’Italia  solo dopo aver inviato un preavviso e aver verificato a mezzo di una breve istruttoria  se la situazione patrimoniale del debitore sia deficitaria in quanto caratterizzata da una grave e non transitoria difficoltà economica.L’ente creditizio invece non necessita di alcuna istruttoria  per iscrivere in Eurisc ma deve solo inizialmente preavvisare  il  debitore per l’iniziale ritardo nel pagamento delle rate.E’ del tutto evidente che, una segnalazione operata da una Banca, senza il necessario preavviso o nel caso di quella iscritta in  Banca d’Italia in assenza   di una preliminare  istruttoria , sia illegittima e può  essere cancellata.Così parimenti sono illegittime quelle segnalazioni nelle quali il credito indicato in sofferenza non corrisponde a quello dovuto (per cui è sempre consigliabile non solo fare le necessarie visure e verificare gli importi delle segnalazioni se corrispondono a quelli dovuti ma anche valutare se gli interessi applicati nel finanziamento siano legittimi) e quelle nelle quali non si è mai contratto un finanziamento (furto d’identità).

Va infine evidenziato, ma solo per le Centrali Rischi Private  (Eurisc) che, anche in presenza di una  segnalazione  illegittima, la stessa  è soggetta a cancellazione automatica in quanto ha una durata temporale prestabilita (da 90 giorni per un rifiuto di finanziamento a  5 anni massimo per una sofferenza). In conclusione per il debitore è sempre consigliabile di indagare sulle segnalazioni che risultano a proprio nome e evitare una stagnazione delle proprie sofferenze, in quanto affidandosi a Studi Legali specialistici in diritto bancario o a professionisti del settore, si può riuscire a risolvere le proprie problematiche.

Il nostro Studio Legale Internazionale Monetti &Associati, promuovendo tutte le azioni legali  previste dalla normativa vigente  in materia, introdotte dal legislatore a tutela del consumatore,  è specializzato nell’individuare le irregolarità delle procedure con le quali gli intermediari finanziari hanno proceduto  all’inserimento del nominativo  nelle Centrali di Rischi e nel  promuovere, in tutta Italia,  azioni  veloci  che  consentano una rapida e forzosa   cancellazione  di tali iscrizioni  .

Per contattarci entra nel nostro sito www.monettieassociati.it e invia un email all’indirizzo info@monettieassociati.it esponendoci il tuo problema e ti daremo una veloce risposta su fattibilità e costi oppure invia messaggio sulla nostra chat  di Facebook   per avere un contatto immediato.

 avv. Marco Monetti 

Founder and managing partner dello Studio Legale Monetti&Associati

Lascia un commento